LABORATORIO DI BIOMECCANICA

COS’È IL LAB 3.D?

Il LAB 3.D (LABORATORIO DI BIOMECCANICA) del Centro Postura Top è una tecnologia biomedica avanzata che soddisfa le necessità valutative rivolte ai disturbi del movimento e delle lesioni a carico dell’apparato locomotorio, permettendo l’individuazione del miglior percorso riabilitativo e terapeutico da seguire.

Il sistema utilizza markers riflettenti posizionati sul corpo in punti di riferimento anatomici (reperi ossei). La luce riflessa dai markers viene catturata dalle telecamere ad infrarossi, il cui segnale viene utilizzato per ricostruire il modello 3D del paziente. Lo studio del comportamento del piede durante l’appoggio è consentito invece, da sistemi baropodometrici statici e dinamici.

Grazie a questo sofisticato sistema di elaborazione sarà possibile effettuare:

punto-elenco-02 Analisi cinematica e dinamica dei vari segmenti del corpo, del gesto motorio e/o sportivo.

punto-elenco-02 Valutazione ed analisi dei meccanismi di controllo neuro-muscolare.

Maggiori approfondimenti su:

http://www.8am.bio/img/8AM-BBC_GaitBiomechanics.mp4

http://www.8am.bio/img/8AM-BBC_PostureBiomechanics.mp4

PROFESSIONISTI DI RIFERIMENTO

DSC_1030BIOMECCANICA PER IL CICLISMO

Il posizionamento ciclistico risulta essere un processo che deve tener conto di molteplici variabili, dove la maggior parte di esse nascono dalle abitudini giornaliere della persona (lavoro, hobby,calzature,…), prima ancora di salire in bici.

La bici è:

punto-elenco-02  Un prezioso ausilio per il periodo di riabilitazione fisioterapica, rieducazione motoria e ripristino di un sufficiente tono muscolare post-operazione.

punto-elenco-02  Uno strumento consigliato per una corretta e moderata attività fisica a tutela della propria salute; in virtù di questa finalità, non si può prescindere da un posizionamento biomeccanico-ciclistico.

punto-elenco-02  Un mezzo per conseguire obiettivi agonistici volti ad una prestazione di livello conforme alle proprie capacità atletiche.

I dati ottenuti attraverso il LAB 3.D evidenzieranno problemi posturali statici e dinamici annessi ad indici di rischio (valori angolari oppure baropodometrici).

Grazie all’analisi di questi valori sarà possibile individuare la correlazione tra postura e ciclismo, conoscere la forma sica dell’atleta ( fitness e performance) ed in ultimo definire un programma di allenamento personalizzato.

Maggiori approfondimenti su:

http://www.8am.bio/img/8AM-BBC_CyclingBiomechanics.mp4

POSIZIONAMENTO BIOMECCANICO

1° STEP

MISURAZIONE QUOTE CICLISTICHE PER SETTAGGIO SISTEMA

punto-elenco-02 Cicloergometro a servo-comando elettronico in grado di riprodurre TUTTI i telai possibili e modificarli durante la pedalata

punto-elenco-02 Telecamere per ricostruzione 3D

2° STEP

ASSEGNAZIONE TAGLIA-TELAIO IN BASE AI DATI RILEVATI

CELLE di PRESSIONE: POSIZIONAMENTO SELLA

punto-elenco-02 Il coprisella è dotato di tessuto sensorizzato in grado di rilevare pressione e relativa superficie su cui viene distribuito il carico, assicura la totale libertà di movimento della persona, permettendo al tecnico di acquisire ed elaborare i dati emersi.

BIOMECCANICA PER IL PODISMO

Postura e biomeccanica regolano il modo di correre, la tecnica di corsa, la capacità di “spendere” meno energie possibili dissipando o compensando al meglio gli impatti a livello muscolo-articolare.
E’ importante per qualsiasi Runner (dal neofita al professionista) svolgere regolarmente un check-up biomeccanico per analizzare al meglio il proprio gesto, poter correggere eventuali asimmetrie o aree in sovraccarico funzionale e migliorare l’efficienza del gesto.
In sostanza, con questa analisi si avrà la possibilità di migliorare la performance e prevenire la maggior parte degli infortuni da stress (traumi ripetuti) correlati alla corsa.

Maggiori approfondimenti su:

http://www.8am.bio/img/8AM-BBC_RunningBiomechanics.mp4